Strict Standards: Non-static method StatiRecord::init() should not be called statically in /home/sorrisismaglianti/sorrisismaglianti.it/htdocs/config/app.config.inc.php on line 10

Strict Standards: Non-static method NmnBaseMvcDispatcher::dispatch() should not be called statically in /home/sorrisismaglianti/sorrisismaglianti.it/htdocs/index.php on line 17
Natale più felici

postato da: Ester Bartolomei

NATALE PIù FELICI

Vivere bene il Natale: 1) non trasformiamolo in una festa puramente commerciale: prepariamo regali fatti a mano 2) poco cibo, ma buono: scegliamo cibi sani e golosi, e non abbuffate poco salutari 3) poco cibo, ma buono: scegliamo cibi sani e golosi, e non abbuffate poco salutari

Il Natale più felice è quello che leggiamo riflesso negli occhi sorridenti dei nostri figli. Non semplicemente quando scartano i regali sotto l’albero, ma anche quando iniziano a desiderarli e sognarli, scrivendo letterine a quell’omone barbuto, e provano ad immaginarlo in cielo, su una slitta trainata da renne e con un sacco gigante pieno di doni per i bambini di tutto il mondo. Il Natale più felice è un evento che si avvicina, immaginato e richiesto già da quando il sole è ancora molto caldo sulle nostre teste. E’ un evento di attesa felice e sorridente, una nascita prevista ma sempre nuova, un calore nel cuore, che cresce e che avanza nei mesi più freddi scaldandoci a lungo. Non è un caso che mentre arriva il buio e il freddo si senta invece il desiderio di trovare quella luce interiore e quel calore proprio dell’amore. I bambini questo sentimento lo conoscono, e riconoscono, molto bene, ascoltano con chiarezza il loro cuore e sono i primi ad attendere quella notte magica, a cercare lo stesso ritmo sorridente di addobbi, luci, letterine scritte a mano, carta da regalo, famiglia, festa condivisa. Ci ricordano felici che vogliono crederci assolutamente. E allora anche noi adulti abbiamo l’opportunità di lasciarci andare, sospinti dai loro sorrisi felici e ottimisti, liberi di credere e di vedere oltre i la corsa ai regali e i pranzi sovrabbondanti. Può capitare quindi di coltivare un desiderio celato nel cuore e vederlo sostenuto, accompagnato e realizzato come è capitato a me due anni fa: quando finalmente ho varcato la soglia di casa il giorno di Natale con un piccolo appena nato tra le mie braccia e avvolto in una coperta di lana, accompagnato da un sorriso di gioia stampato sul viso di tutti i presenti che è durato giorni. Un sogno, di quelli tenuti nascosti nel cassetto che è divenuto realtà nel giorno più magico dell’anno, con gli altri bambini saltellanti intorno, felici, sorridenti, incontenibili per la felicità, il regalo del cuore più bello in assoluto. Anche per voi il Natale è un evento speciale? Anche i vostri figli lo attendono a lungo.