Strict Standards: Non-static method StatiRecord::init() should not be called statically in /home/sorrisismaglianti/sorrisismaglianti.it/htdocs/config/app.config.inc.php on line 10

Strict Standards: Non-static method NmnBaseMvcDispatcher::dispatch() should not be called statically in /home/sorrisismaglianti/sorrisismaglianti.it/htdocs/index.php on line 17
Bambini e calcio: è ancora possibile andare allo stadio con i bambini?

postato da: Michela Calculli

BAMBINI E CALCIO: è ANCORA POSSIBILE ANDARE ALLO STADIO CON I BAMBINI?

Precauzioni per andare allo stadio con i bimbi: 1) evitare i derby o le partite potenzialmente pericolose 2) scegliere partite in orario diurno 3) portare con sé il necessario per la merenda

Il calcio: o lo ami o lo odi. E solitamente i bambini e le bambine, inutile negarlo, lo amano.

Perché è lo sport nazionale, perché praticamente è l'unico sport di cui si parla in televisione, perché spesso mamma e papà hanno una squadra del cuore e cercano di trasmettere la “fede calcistica” all'erede.

Ci sono due cose che un genitore può fare per coltivare il piacere di uno sport come il calcio in un bambino: giocare a calcio con lui o lei (io da bambina giocavo ai passaggi con mio padre e mio fratello), portarlo allo stadio.

E' vero, se ne sentono di tutti i colori sulle tifoserie violente, sugli scontri fuori e dentro gli stadi, sui mali di questo sport, dal doping alle scommesse. Ma da mamma e appassionata dico anche che siamo proprio noi genitori che portando i più piccoli allo stadio possiamo disinnescare la rabbia e la violenza con il sorriso e la spensieratezza dei più piccoli.

Sapevate che si può entrare allo stadio con il passeggino? Io non lo sapevo finché con mio figlio, che allora aveva sette mesi, ho deciso che dovevamo provarci (io e lui da soli). E così poco prima della partita ho chiesto, prima agli steward e poi alla biglietterie, se potevo entrare; e mi hanno dato l'ok. Siamo entrati in trionfo con il capo degli steward che ci ha scortati fino al nostro posto e il piccolo che guardava dappertutto con gli occhi spalancati e lo stupore per quell'enorme prato verde, i cori e tutta quella gente. Unica controindicazione il caldo, troppo quel giorno. E questo porta al mio primo consiglio: andare allo stadio si può ma se il bambino è molto piccolo è bene scegliere una giornata adatta in termini di temperatura e un posto adeguato per quel che concerne l'esposizione diretta ai raggi del sole.

Ho un secondo consiglio per rendere piacevolissima e divertentissima la “gita” allo stadio. Non sono favorevole al calcio “spezzatino” con partite ad ogni ora del giorno, ma ho constatato che la partita delle 12.30, con annesso pic-nic sugli spalti, è la migliore per un bambino sotto i sei anni. Si diverte, mangia (e questo potrebbe spezzare gli eventuali momenti di noia) e alla fine è praticamente ora del riposino pomeridiano.

Non tutte le partite sono uguali. Frequentando molto lo stadio, anche prima di diventare mamma, conosco perfettamente quali sono i match da evitare con i bambini (ad esempio i derby o le partite fra squadre le cui tifoserie non sono propriamente gemellate). Ecco: se non siete in possesso di questo tipo di informazioni chiedete ad amici o parenti che frequentano lo stadio, sapranno consigliarvi per il meglio.

Direi che gli ingredienti per divertirvi tutti insieme ci sono: che ne pensate di regalarvi una giornata piena di sorrisi allo stadio con i bambini?

In famiglia amate il calcio, o siete tifosi di qualche altro sport? Come si comportano le tifoserie della vostra squadra del cuore?